STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE
STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Il mese di Novembre, è un mese particolare per quanto riguarda la sensibilizzazione su tematiche come la violenza sulle donne.

Ed è proprio nel mese di Novembre che si celebra: La giornata internazionale per lo stop alla violenza sulle donne.

In queste settimane, stiamo assistendo a quello che sta succedendo in luoghi come l’Iran in cui grazie ad una costante protesta, composta da numerosi video, interviste, manifestazioni che vengono postate sui social media si ha l’opportunità di comprendere l’importanza di questo tema. Purtroppo si apprendono anche notizie di realtà più vicine alla nostra, come il femminicidio avvenuto qualche settimana fa a Capoterra.

Ieri abbiamo avuto l’occasione di partecipare all’Instagram Art Contest organizzato dal centro commerciale “La Plaia” di Cagliari, il quale ha voluto utilizzare l’arte come vettore per trasmettere un messaggio di solidarietà e da cui prende il nome: ” STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE.”

La cornice dell’evento

Nella nostra chiacchierata con Luana Z. tra le organizzatrici dell’evento e responsabile della comunicazione del centro commerciale “La Plaia”, abbiamo cercato di capire insieme lo scopo di questo evento e la scelta di questa location.

Luana: «Il centro commerciale è molto vicino a queste tematiche. (…) L’evento nasce dalla voglia di sensibilizzare verso un tema che oggigiorno è sempre più presente nella nostra società a livello internazionale, ne abbiamo sentito parlare tanto per quanto riguarda l’Iran ma non solo. In italia è radicato da tanto tempo»

S: Da cosa nasce questo evento?

Luana: «L’evento nasce dalla voglia di partecipazione e condivisione»

S: Possiamo chiederti in che modo ?

Luana: «Attraverso l’arte e la creatività delle persone. Non abbiamo voluto che i partecipanti fossero tutti necessariamente artisti, ma che tutti potessero partecipare e che fosse un evento inclusivo. Perché tutte quante esprimessero il loro modo, concetto di vedere e di combattere la violenza contro le donne»

Stop alla violenza attraverso l’arte.

Al contest hanno partecipato diversi artisti. Per partecipare bisognava seguire le istruzioni riportate sulla locandina e inviare all’organizzazione un disegno, fotografia o illustrazione a tema: “Stop alla violenza sulle donne”. Le cinque illustrazioni vincitrici hanno rappresentato a loro modo la tematica. C’è chi si è ispirato alla letteratura, chi all’arte, chi alla fotografia ma ognuna di queste opere sembrava avere un filo conduttore. Donna è forza, Donna è natura.

Al contest, era anche prevista la partecipazione dell’artista Manume, con la quale abbiamo avuto la possibilità di scambiare due chiacchiere.
Manume, da molto giovane si è ritrovata a voler avere un capo di abbigliamento unico che non avessero gli altri, solo per lei e a 20 anni ha cominciato a disegnare opere su le magliette. Questa passione, va avanti ancora oggi e con la sua linea handmade e maglie stampate continua quella passione cominciata da ragazza creandosi la sua fetta di mercato.

S: Ciao Manume, grazie per aver deciso di rispondere alle nostre domande. Cosa pensi di questo contest?

Manume: «Penso sia un contest molto importante perché, nonostante ne sentiamo parlare molto più spesso, è sempre meglio rimarcare questo concetto di “STOP alla violenza contro le donne».

Nella nostra conversazione ci ha molto colpito la coesione di intenti tra l’organizzazione e l’artista nel cercare di raggiungere e sensibilizzare quante più persone possibili.

Manume: «Coinvolgere le persone cercando di far fare loro qualcosa di creativo ha un valore aggiunto perché si parla di sensazioni, emozioni che vengono riportate in una foto, in un’illustrazione o una grafica»

S:Cosa pensi sia necessario fare per migliorare la sensibilizzazione, l’educazione su questa tematica ed eventualmente eradicare il problema?

Manume: «Partire dall’educazione dei più piccoli. Le scuole, lo sport, i circoli che frequentano dovrebbero impegnarsi davvero tanto su questo tema. Far capire attraverso racconti, libri e altre forme di arte e comunicazione tutto quello che gira intorno a questo problema. Bisogna partire dall’inizio»

Oltre il contest

Durante la chiacchierata con Luana Z abbiamo notato in lei il forte interesse e la voglia di proseguire con la creazione di eventi che mirino alla sensibilizzazione su tematiche come la violenza sulle donne. Soprattutto che siano accessibili a tutti ed inclusivi.

Conclusioni

Di questa tematica sociale, ne abbiamo tutti parlato e continueremo a farlo, ma percepire lo sforzo, l’impegno ed il desiderio di voler organizzare eventi, a volte fa pensare che in realtà non se ne parli abbastanza. Il nostro consiglio è quello di: ritagliarci del tempo per partecipare ad eventi in cui ci siano delle tematiche forti come questo contest. Iniziare ad essere consapevoli che temi simili debbano essere oggetto di discussione SEMPRE.

testo a cura di @simone-ibba

STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE
Instagram art contest
5,0 / 5
Grazie per aver votato!
error: Contenuto criptato