Cercare lavoro online

Cercare lavoro online

Cercare lavoro online: croce e delizia di alcuni siti che possono semplificare la nostra ricerca.

Per cercare lavoro online esistono diversi modi. In questi anni spopolano vari siti online, primo fra tutti Linkedin.
La ricerca di un lavoro non è certo una passeggiata. Nonostante questo, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un fiorire di piattaforme, siti web e canali che sono utili per semplificare la nostra ricerca.
Questi siti web non solo semplificano la nostra ricerca, ma aiutano anche a chi offre lavoro di raggiungere un pubblico più ampio.
In questo articolo parleremo di alcuni siti conosciuti e altri un po’ meno conosciuti. Parleremo della nostra esperienza come redazione e valuteremo la nostra esperienza utilizzando questi.
Se stai cercando lavoro, questi sono cinque siti web che possono aiutarti per cominciare la tua nuova avventura:

Ecco la nostra analisi dei siti citati:

Cercare lavoro online con LinkedIn:

  • Linked è probabilmente il sito che richiede più impegno da parte della persona che
    ricerca lavoro. Lo scopo principale di LinkedIn è di creare un network di professionisti che possono mettersi in vetrina.
    Permette alle persone che cercano lavoro di imparare in merito all’azienda per la quale ci si vuole candidare. LinkedIn offre una piattaforma per la formazione che può aiutare il candidato a migliorare le proprie competenze e rendere il proprio curriculum più interessante per i recruiter. Non dimenticare, spesso LinkedIn offre ai propri utenti la possibilità di provare l’opzione premium. Non farti scappare questa opportunità.
    Voto: 4⁄5
    Pro: contatto diretto con le aziende, intuitivo, facile da usare per gli amanti dei social
    Contro: spesso non funziona per cercare lavoro nelle vicinanze; il costo del servizio premium è eccessivo.

    Indeed & Monster:
  • Queste piattaforme, rispetto a LinkedIn sono dei veri e proprio motori di ricerca. Chi
    offre lavoro può postare la propria offerta, chi si registra sulla piattaforma crea il proprio profilo e in base a dei parametri inseriti le piattaforme mostrano i risultati che si avvicinano di più al proprio profilo.
    Secondo la nostra esperienza, questi siti sono tra i più interessanti e facili da utilizzare. Richiedono comunque un discreto impegno da parte del candidato nel tenere il proprio profilo aggiornato. Indeed permette anche di dialogare direttamente con il recruiter, anche se spesso non si riceve risposta.
    Voto: 3⁄5
    Pro: facile da usare; creazione profilo; possibilità di candidarsi direttamente all’interno della piattaforma.
    Contro: “Ghosting”(ma non è colpa tua); le offerte non sono sempre aggiornate.

Gli ultimi due siti, si discostano ancora di più dai motori di ricerca sopra citati e dal “job network” che è LinkedIn.

cercare lavoro online con Welcome to the Jungle:

  • Se stai cercando un lavoro nel settore del Tech. Se stai cercando una start-up per iniziare la tua carriera, allora questo è il sito che fa per te.
    Welcome to the Jungle è esattamente quello che dice di essere, una mappa per guidarti nella ricerca per attraversare la giungla che è la ricerca del lavoro. Questa piattaforma offre alle aziende la possibilità di mettersi in mostra come pochi altri posti.
    Se sei un giovane laureato, o un laureando in cerca di un tirocinio che può arricchire il tuo CV, questo sito può aiutarti a capire cosa il mercato offre.
    Voto: 4⁄5
    Pro: interfaccia brillante che non ti annoia mai; occhio rivolto a rendere l’esperienza del visitatore e dell’azienda unica; ideale per chi cerca lavoro all’estero.
    Contro: se non si impara ad usare la piattaforma, il troppo stanca; ancora pochi lavori a livello locale.

L’ultima piattaforma, si avvicina per missione e scopo alle precedenti piattaforme e per interfaccia si avvicina di più a Linkedin:

Cercare lavoro online con European Language Job:
Se sei un giovane alla ricerca di un primo impiego o di un’esperienza all’estero allora questa è la piattaforma che fa per te.
La piattaforma vanta una raccolta di offerte di lavoro, divise per lingue e ogni annuncio contiene le informazioni principali. Importante da prendere in considerazione è proprio la missione di questo sito. “European Language”.
Le compagnie che offrono lavoro su questa piattaforma spesso richiedono il trasferimento da parte del candidato e offrono un “Relocation package”, che consiste in un accordo per facilitare il trasferimento.
Il consiglio migliore che possiamo darvi è di non solo controllare le offerte di lavoro su questa piattaforma ma di ricercare anche la stessa azienda tramite LinkedIn o il sito della compagnia direttamente su Google per vedere le diverse valutazioni e offerte dell’azienda per la quale vi state candidando.
Voto: 2⁄5
Pro: Varietà di lavori in diverse lingue europee; ideale per ricercare un primo lavoro per fare esperienza; piattaforma europea; creazioni profilo all’interno della piattaforma.
Contro: offerte di lavoro in posti poco appetibili; spesso mancano informazioni sul salario; annunci non sempre facili da interpretare.

Questi siti non ci aiuteranno a trovare lavoro da un giorno all’altro. Ogni sito ha caratteristiche diverse, per esempio LinkedIn, il sito più simile ad un social network, richiede impegno nel tenere un profilo curato, nell’interagire con pagine, persone e aziende per accrescere il proprio network. Ma con tempo e attenzione può portare a dei risultati inaspettati.
Se stai cercando lavoro, se stai pensando di cambiare lavoro o di cominciare la tua carriera, speriamo che questa piccola guida possa aiutarti.
Hai altre esperienze con altre piattaforme? Parlaci della tua esperienza.

Testo a cura di: @simone-ibba

Nessun commento da mostrare.
/ 5
Grazie per aver votato!
error: Contenuto criptato